Ebbene sì, questo blog ha la funzione di una papera di gomma (parafrasando Arthur Weasley)

lunedì 28 maggio 2012

L'armadio dei vestiti dimenticati di Riikka Pulkkinen



Velocissimamente perchè non ho tempo: ecco un libro che ho visto nei giorni scorsi e mi ispira. L'autrice è finlandese ed è nata nel 1980:
Recensione da Amazon:
Riikka Pulkinen
(foto Wikipedia.fi)
"La stanza è invasa dalla polvere e dalla luce. Sono passati anni, ma a casa della nonna Elsa non è cambiato nulla: la bambola, il cavallo a dondolo e poi il vecchio armadio. Ad Anna, sua nipote, basta aprirlo per tornare di colpo bambina, quando insieme alla nonna giocava a vestirsi da grande. Gli abiti ci sono ancora tutti e Anna li riconosce; stoffe che sanno di festa e di risate. Eppure c'è un vestito che la giovane non ricorda: ha la gonna ampia e un nastro alto in vita. Uno stile molto diverso da quello della nonna. Anna lo prova. Basta quel semplice gesto perché il suo mondo cambi per sempre. Quando sua nonna la vede con quell'abito, bella come non mai, capisce che è giunto il momento sfuggito tanto a lungo. Ora che le rimangono pochi giorni di vita, non può più mentire. Lo deve a sé stessa ma anche a sua nipote, deve dirle la verità. Deve confessare a chi appartiene quell'abito, deve pronunciare quel nome taciuto da anni Eeva. Un nome che Anna non conosce. Il nome di una donna dimenticata nel silenzio, di cui non esistono nemmeno fotografie. Un nome che affonda le radici in un segreto forse incomprensibile. Spetta ad Anna capirlo. Ma per farlo deve tornare indietro a un tempo antico, a una storia di perdono, di tradimento e di bugie. Ma soprattutto alla storia di un amore unico come quelli che lega indissolubilmente una madre e una figlia, nel bene e nel male. Un amore in cui tutto, a volte, può essere perdonato."

giovedì 24 maggio 2012

Rebecca la prima moglie di Daphne Du Maurier

Ecco un libro meraviglioso! L'ho letto dopo aver visto Rebecca di Hitchcock! E' un pò diverso dal film (non poi tanto) ma ugualmente bello!
Qua potete trovare l'anteprima: Google Books Anteprima Rebecca.
Tra l'altro ha uno degli inizi più belli (il più bello?) che abbia mai letto!

Una giovane Daphne Du Maurier,
(fonte Wikipedia)
"La notte scorsa ho sognato che ritornavo a Manderley. Ero davanti al cancello che si apre sul viale d'ingresso e non riuscivo a entrare. Il cancello era serrato da una catena con un lucchetto. Nel sogno chiamavo il guardiano, ma lui non rispondeva e, guardando più da vicino, attraverso le sbarre arrugginite, mi accorgevo che il casotto era disabitato. Dal camino non si vedeva uscire fumo, le finestrelle protette da grate parevano bocche spalancate per la disperazione. Poi, come avviene nei sogni, mi trovai all'improvviso dotata di poteri soprannaturali e scivolai come un fantasma attraverso l'ostacolo."
Un pò horror, romantico, thriller e molto old-fashion (soprattutto nell'edizione che ho letto io del '40), uscì in Inghilterra nel 1938.
La trama è questa:
La protagonista incontra il ricco e affascinante Maxim De Winter e subito lo sposa. Ma l'incantevole tenuta di Manderley, dove la coppia va ad abitare, è la stessa in cui ha vissuto la prima moglie, scomparsa anni prima, e la situazione si fa difficile da gestire per la seconda moglie...
Ho trovato particolare il fatto che non venga detto il nome della protagonista del libro se non mi pare a metà libro una volta sola, ma il nome della prima moglie così risalta molto di più...
         Libro                 Film

martedì 22 maggio 2012

2 novità che mi ispirano

Scusate se scrivo poco, non ho tempo! Ho visto questi 2 titoli nuovi e mi ispirano molto:


Promettimi che sarai libero di Jorge Molist



Recensione di Amazon:
È una limpida mattina del 1484 e Joan Serra sta giocando a indovinare le forme delle nuvole che macchiano il cielo. Più in basso, una sagoma ben più minacciosa solca il limpido mare della cala di Llafranc: una galea corsara sta per assaltare il piccolo borgo di pescatori in cui Joan è nato, dodici anni prima. Suo padre, Ramon, muore difendendo la famiglia dagli assalitori, ma non riesce a impedire il rapimento della moglie e della figlia. Le sue ultime parole sono indirizzate a Joan: "Promettimi che sarai libero..." Straziato dal dolore e dalla rabbia, il ragazzo è costretto a cercare fortuna a Barcellona, dove trova lavoro in una nota bottega di amanuensi e rilegatori, ignaro delle insidie nascoste tra le eleganti lettere che tanto lo affascinano. Un fascino insidioso pari a quello delle strade variopinte e chiassose della città, dove Joan conosce Anna, figlia di un orafo ebreo, e se ne innamora perdutamente. Un amore che equivale a una condanna in un mondo in cui le barriere sociali ed economiche sembrano invalicabili e dove la morsa del Santo Offizio si stringe, sempre più feroce, attorno ai pochi, profondissimi affetti che Joan si è conquistato, mettendo a rischio la sua stessa vita e la promessa che si è impegnato a onorare...



La lettrice di tarocchi di Jeanne Kalogridis




Recensione da Amazon:
Figlia illegittima del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza e di Lucrezia Landriani, Caterina crebbe nella raffinata corte di Milano della seconda metà del Quattrocento. La sua affascinante vicenda personale e politica è raccontata in questo romanzo dalla voce della sua dama di compagnia, Dea, esperta lettrice di tarocchi. Mentre Dea cerca nelle sue carte il nome dell'assassino del marito di Caterina, lei sfida le convenzioni sociali in nome della passione e combatte contro chi vuole rubarle le terre e il titolo. Ma le carte di Dea non mentono, e mostrano un nome, quello dell'uomo che riuscirà a distruggerla, Cesare Borgia... 

venerdì 18 maggio 2012

Il cacciatore di Birkin di Michael Tonello:

Premesso che non so cosa significhi poseurs (indossatrici immagino) e che ho sentito parlare di Birkin solo da Rachel Bloomwood di I love shopping, le ho cercate su internet e nemmeno mi fanno impazzire, sembra un libro di viaggio carino, non trovate? Sicuramente mi piace l'illustratore della copertina!


Ecco la recensione della casa editrice:
"Da più di vent'anni la Birkin di Hermes è un'icona di moda, lusso e ricchezza. Benché la si veda spesso penzolare al braccio delle celebrità, per comprarne una direttamente dalla casa produttrice ci si deve iscrivere a una mitica lista di attesa di due anni: è più facile scalare l'Everest con un paio di tacchi a spillo che possedere una di queste ambite borsette. Sempre che, naturalmente, non si conosca Michael Tonello... La nuova carriera di Michael ha inizio con un viaggio galeotto a Barcellona, una proposta di lavoro andata in fumo, la mancanza di un visto per motivi professionali e una sciarpa di Ralph Lauren venduta su eBay per procacciarsi rapidamente un po' di contante. Ben presto Michael, un ragazzo pieno di risorse, scopre la verità sulla lista d'attesa di Hermes e trova il modo per costringere la casa di moda a separarsi dalle sue preziose borsette. Milioni di dollari di Birkin più tardi, Michael diventa uno degli imprenditori di maggior successo su eBay e il "Robin Hood" di migliaia di donne ricche e disperate. Con la sua arguzia molto realistica, Michael racconta le strane avventure che l'hanno portato quasi in giro per il mondo, da eBay a una casa d'aste parigina e nella vita di celebrità e 'poseurs'."







lunedì 14 maggio 2012

Appello (CHIUSO) per la messa in onda della 4° Stagione di Merlin su Italia 1


Aderisco alla proposta di contattare tutti insieme Mediaset per chiedere che venga trasmessa la 4° serie di Merlin (proposta diffusa da Merlin Italia)!
Credo che il modo migliore sia mandare una mail.
Ecco il form per contattare Mediaset: Form Italia 1


Salve,
ho XX anni e sono un/a fan di Merlin, la serie Tv che trasmettete dal 2008, di cui sono un/a grande appassionato/a!
Vi scrivo per sapere informazioni concrete sulla messa in onda della 4° Stagione, in quanto sono seriamente preoccupato/a sulle sorti che avete deciso per questo Telefilm, visto che finora non avete dato nessuna notizia sulla trasmissione della nuova stagione di Merlin, ormai conclusasi a fine Dicembre nel Regno Unito e già trasmessa in altri Stati, fuorché in Italia. Inoltre vorrei sapere se avrete l'intenzione di mettere in onda la 4 Stagione di Merlin in prima serata su Italia 1 o se avete deciso di trasmetterla nella fascia pomeridiana come lo scorso anno con la 3° Stagione in cui avete tagliato le scene iniziali delle puntate facendo perdere spesso il senso spazio-temporale delle vicende di ogni storia. In attesa di un vostro riscontro, con fiducia e rispetto, vi auguro buon lavoro.
Cordiali Saluti,
Nome e Cognome

AGGIORNAMENTO: Merlin Italia ci informa che andrà in onda alle 16:35 dal 10 settembre (e non come circolava voce dal 5 novembre)! Evviva! Grazie a tutti :)
(Leggete qui l'articolo di Merlin Italia).

Beatrice Solinas Donghi, l' intrecciatrice di trame

Illustrazione di Nella Bosnia, da p. 93 di
La figlia dell'imperatore,
 Einaudi Scuola, 1991
Ho notato che su Wikipedia non c'è ancora una pagina per una delle mie scrittrici preferite! Beatrice Solinas Donghi!
Beatrice è nata a Serra Riccò, Genova, nel 1923, da madre pittrice, Eileen, inglese, e  padre scrittore e giornalista, Jack, genovese ma per metà egli stesso inglese. Laureata in Lettere, è sempre vissuta a Genova, tranne per un intervallo di pochi mesi in Inghilterra nell'immediato dopoguerra. Adora viaggiare per fare interviste.
La figlia Anna Solinas è traduttrice.
Ha pubblicato per adulti vari volumi di racconti e romanzi L'uomo fedele e Le voci incrociate. Per ragazzi scrive romanzi e fiabe, come La gran fiaba intrecciata e Le fiabe incatenate, dalle quali fu tratto un programma televisivo con i pupazzi di Lidia Forlini (Sette fiabe dentro una storia). Si occupa inoltre di letteratura giovanile con saggi e articoli.
Finalista per il Premio Selezione Campiello 1965 L'uomo fedele
Premio Maga Circe L'aquilone drago 1966
Premio europeo di letteratura giovanile di Trento La gran fiaba intrecciata
Premio Cento Quell'estate al castello 1986
Premio Castello La figlia dell'imperatore 1990
Premio Bitritto 1993 e Premio Lunigiana 1993 Il fantasma del villino
Premio Mario Novaro 1993
Premio Andersen Menzione speciale alla carriera 2003
Finalista per il Premio Libro per l'Ambiente 2009 - Sezione Narrativa L'albero del mondo


Tematiche ricorrenti: infanzia, guerra, amicizia, natura.


Ho letto tantissime volte La figlia dell'imperatore! A distanza di non so quanti anni (5 anni fa?) mi sono letta il seguito Le due imperatrici, anche se era più bello il primo mi ha fatto piacere leggere il seguito.
Ho letto innumerevoli volte Quell'estate al castello e La gran fiaba intrecciata (un capolavoro di fiaba), ricordo di aver letto con piacere Il fantasma del villinoLa casa sullo strapiombo e altre storie insolite. Mi ispirano molto L'enigma della cupola e soprattutto il nuovo libro Vite alternative, che contiene una serie di racconti per adulti, tra cui uno in cui due donne si divertono a immaginare come sarebbe stata diversa la vita di Anne Bronte se non fosse morta a 29 anni. Curioso vero? Lo metto nella lista dei libri da leggere (quando l'avrò letto aggiornerò questo post).
Una bibliografia sul web ci vuole giusto? Allora eccola qua, ricavata consultando il catalogo SBN, quindi suscettibile di mancanze (se un libro non è posseduto da nessuna biblioteca italiana non risulta nella lista), ma si fa quel che si può.
è con enorme piacere che vi pubblico la lista in ordine cronologico dei libri della Donghi, suddivisi per genere.  Non ho inserito volutamente gli articoli sulle riviste.



Libri per Bambini - Ragazzi:
Fiabe a Genova (1972)
La gran fiaba intrecciata (1976)
Le fiabe incatenate (1979)
Fiabe liguri (1980)
Melina (1981)
Quell'estate al castello (1986)
Le storie di Ninetta (1990)
La figlia dell'imperatore (1990)
I calabroni e altre storie (1990)
Una vita in margine (1991)
La bella fuga e altri racconti (1992)
Il fantasma del villino (1992)
Sette fiabe dentro una storia (1993)
Una ciliegia, due more e un ciuffo d'erba (1996)
Le due imperatrici (1996)
Storia a catena di Salamino e Salciccetta (1997)
Tante scale in giù e in su (1998)
La casa sullo strapiombo e altre storie insolite (1999)
Il tempo dei diritti  ( Vivian Lamarque, Beatrice Masini, Emanuela Nava, Beatrice Solinas Donghi) (1999)
Alice per le strade (2000)
L' avvenire di Flaminio (2001)
Alice e Antonia (2002)
Alice e le vecchie conoscenze (2003)
Rosina, poi Annetta : una bambina, anzi, due (2004)
Quattro tempi per quattro ragazzi (2005)
L'albero del mondo (di Beatrice Solinas Donghi e Antonella Abbatiello) (2007)
Una scatola di latta celeste (2007)
L' enigma della cupola (2009)
La trilogia di Alice (2010) (contiene Alice per le strade, Alice e Antonia, Alice e le vecchie conoscenze)


Narrativa per Adulti:
L' estate della menzogna (1959)
Natale non mio (1961)
L' uomo fedele (1965)
L'aquilone drago (1966)
Le Voci incrociate (1970)
Gli sguardi (1982)
Città d'esilio (2003)
Vite alternative (2010)


Poesia:
Poesie (2001)


Saggi:
A rionda di cuculli : filastrocche genovesi e liguri (1974)
Emily Brontë : al di qua della leggenda (2001)
La fiaba come racconto (1976)


Prefazioni o postfazioni:
Vendo l'argento do ma : venditori ambulanti, gridi e voci di Genova... / di Ivana Ferrando ; presentati da Beatrice Solinas Donghi ; illustrati da Attilio Mangini (1971)
Una vita in villa / Antonio Ravaschio ; presentazione e trascrizione di Beatrice Solinas Donghi (1984)
Fiabe liguri illustrate (a cura di Anselmo Roveda ; illustrazioni di Fiammetta Capitelli ; [introduzione di Beatrice Solinas Donghi] (2007)
Sotto il pavimento / Mary Norton ; [postfazione di Beatrice Solinas Donghi]. Salani (nell' edizione del 2004).
La storia meravigliosa di Pollyanna / Eleanor H. Porter ; presentazione di Beatrice Solinas Donghi, Mursia, (1988)
Intervista a Beatrice Solinas Donghi / realizzata dal professor Stefano Verdino; [a cura di] Provincia di Genova, Fondazione Mario Novaro (1991)
Uno più uno, uguale uno : fantaracconto sulle rive del Secca / Jack Donghi ; traduzione di Anna Solinas ; illustrazioni di Eileen Donghi ; prefazione di Beatrice Solinas Donghi (2007)
Favole di Framura / raccontate ed illustrate da Elena Pongiglione ; prefazione di Beatrice Solinas Donghi (1984)

Ecco i link per i libri in vendita:



 
Potete anche leggere un'interessante intervista fatta da dei bravissimi bambini di una quarta elementare: circolodidatticogenovasturla.


Bibliografia per la parte riguardante la vita:


La casa sullo strapiombo e altre storie / Beatrice Solinas Donghi ; illustrazioni di Fabiano Fiorin; schede didattiche a cura di Anna Maria Gandolfi e Elio Giacone. - Torino : Il capitello, 1999. - 111 p. : ill. ; 17 cm - (Leprotto Editore ; 44). - ISBN 88-426-1136-0


Quell'estate al castello / Beatrice Solinas Donghi ; illustrazioni di Emanuela Bussolati. - Trieste : E. Elle, 1992. - 168 p. : ill. ; 18 cm - (Le letture ; 26). - ISBN 88-7069-073-8


10 marzo 2007: Presentazione del libro "Uno più uno, uguale uno" dal sito del Comune di Serra Riccò : http://www.comune.serraricco.ge.it/amministrazione/cronache/unopiuuno.htm


Pagina di Frilli Editore sul libro "Uno più uno, uguale uno": http://www.frillieditori.com/oldsite/books/unopiuuno.htm

giovedì 10 maggio 2012

152 anni fa nasceva il magico James Matthew Barrie, e con lui Peter Pan! Ma scrisse anche altro...


C'era una volta James Matthew Barrie. Ieri ricorrevano i 152 anni dalla nascita dello scrittore, nato il 9/05/1860 in Scozia (morto il 19/06/1937).
Conosciuto soprattutto per aver creato Peter Pan, in Italia sono pubblicate poche altre opere dello scrittore, tutte recentemente.
Ma come nacque Peter Pan? Procediamo con ordine. 
Nel 1902 Barrie scrisse L'uccellino bianco (The Little White Bird or Adventures in Kensington Gardens), ora disponibile anche da noi:


           Libro                        Kindle


Ecco la recensione presa da Amazon:
"Quando nel 1902 uscì "L'uccellino bianco" se ne vendettero in pochissimo tempo più di cinquantamila copie. Non c'era signora, si dice, che andasse ai giardini senza averlo con sé. Il libro è un gentilissimo racconto d'amore, di quelli che ti lasciano la nostalgia di non vivere tu, lettore, qualcosa del genere. Vi troviamo Mary, al primo posto, anima delle cose. David, un bambino raccontato così da vicino che ci rammarichiamo di non saperlo fare noi coi nostri figli. Un vecchio amore, con le sue ferite che si chiudono a fatica. Un cane, grande e fedele. Le fate dei Giardini, piccole come bambole, bizzose come bambini, leggere e vanesie. E Peter Pan. Per la prima volta. Il libro che ha rappresentato la svolta nello scrivere di James Matthew Barrie. Mai tradotto integralmente in Italia prima di oggi."
Due anni dopo Barrie scrisse lo spettacolo teatrale Peter Pan, or The Boy Who Wouldn't Grow Up (Peter Pan, o il ragazzo che non voleva crescere), che ebbe un enorme successo, tanto che nel 1906 uscì Peter Pan nei Giardini di Kensington, ottenuti dal "taglio" dal capitolo 13 al 18 de L'uccellino Bianco, acompagnati dalle illustrazioni di Arthur Rackham. L'opera teatrale di Peter Pan fu "poi adattata, ingrandita e trasformata da Barrie in un romanzo pubblicato nel 1911 come Peter e Wendy, poi Peter Pan e Wendy, e infine semplicemente Peter Pan" (fonte Wikipedia).
Ecco qua un'edizione di Einaudi contenente Peter Pan nei Giardini di Kensington e Peter e Wendy, ma non solo. Per la prima volta in Italia è presente anche il testo del discorso presentato dall'autore a Eton nel 1927, Capitano Hook a Eton (Captain Hook at Eton).


            Libro                      Kindle
 
Per conoscere la storia dello scrittore possiamo vedere il bellissimo film Neverland


Deformazione bibliotecaria: se volete dare un'occhiata all' edizione inglese dei Kensington Gardens potete andare qua: Lambertville Library, o su Google Books, anche se le immagini sono di qualità peggiore, ma in tutti e due i link potete trovare l'ebook intero. Per Peter e Wendy ugualmente qua: Lambertville Library. Per Captain Hook at Eton si può leggere su Google Books nell'anteprima di "M'Connachie and J. M. B.: Speeches" da p. 115 a p. 129.

Uscendo dall'argomento Peter Pan è stato pubblicato in Italia nel 2008 da Croce Libreria anche:


Echi di guerra (Echoes of the war, 1918)
- Le medaglie della vecchia signora (The Old Lady Shows Her Medal)
- La nuova parola (The New Word)
- Il matrimonio di Barbara (Barbara's Wedding)
- Una voce familiare (A Well-Remembered Voice)

Immagine presa dal sito della Casa Editrice
http://www.edizionicroce.com/libro.asp?idlibro=57


My lady Nicotine. Storie di un fumatore incallito che ha smesso pubblicato nel 2009 da Donzelli. Ecco la recensione di Amazon.
"Pubblicato nel 1895, nove anni prima della comparsa sulle scene londinesi di Peter Pan, "My Lady Nicotine" è qui proposto per la prima volta al pubblico italiano, in un'edizione arricchita dai disegni che il pittore americano Prendergast creò per l'edizione inglese. Una serie spassosa di storie e aneddoti che Barrie snocciola quasi all'insegna di un unico motto: come affrancarsi dal fumo senza smettere di pensarci. Sospese tra sogno e rievocazione, le scene di una vita alla nicotina si susseguono alternando i ritratti dei vecchi compagni di fumo ai loro tic, alle manie e ai rituali. Finite le storie, il proposito di non fumare dell'autore-progonista non arretra di un passo."
Tra parentesi mi sembra interessante che già nel 1985 qualcuno cercasse di smettere di fumare!


Ah un'ultima cosa: i diritti di Peter Pan sono ancora dell'orfanotrofio a  cui li donò Barrie, perchè è stato pubblicato un seguito ufficiale:
di McCaughrean Geraldine - Peter Pan e la sfida al pirata rosso, pubblicato nel 2006 da Mondadori, non disponibile su Amazon.


Allora buona lettura Barriana!! 
Se avete bisogno di link in altre lingue ditemelo!

lunedì 7 maggio 2012

Trilogia di Merlino e Saga Arturiana di Mary Stewart

Particolare della copertina di
La grotta di cristallo, illustrazione di Sergio Toppi
collana Superbur, 1986, RCS Rizzoli. 
Avevo voglia di libri su Camelot. Così mi sfoglio Wikipedia e scopro, giustamente, che la leggenda arturiana cambia e si arricchisce di libro in libro. E una di queste versioni mi ispira particolarmente. Avevo letto uno dei due volumi che compongono "Merlino l'incantatore" di Agrati e Magini, contenenti i poemi più antichi inglesi, non romanzati, che però ovviamente sono molto prolissi e ripetitivi, anche se sono contenta di averne letti un pò. Insomma, ricapitolando, scopro che la leggenda di Merlino è stata romanzata da Mary Stewart: visto fatto, prendo subito in biblioteca La grotta di cristallo. Non l'ho ancora finito ma è intrigante e scorre bene. Purtroppo non è in vendita, ma lo trovate in biblioteca. Non ho letto il retro di copertina, perchè in tralice ho visto che conteneva anticipazioni. Il libro che ho trovato io è della Superbur, con una bellissima copertina del grande artista Sergio Toppi (la potete vedere qua a destra). è lo stesso Merlino che ci racconta tutta la sua vita, cominciando da quando è nato, anzi, da quando è stato concepito! 
Nel primo libro, quello che sto leggendo, è ancora un bambino. Myrddin Emrys, detto Merlino, nipote di uno dei re della Gran Bretagna, figlio della devota principessa Niniane e, si dice, del diavolo, perchè sua madre non ha mai voluto rivelare il nome del padre, non viene molto considerato a palazzo, ma Merlino è sempre aggiornato su cosa accade al castello, un pò perchè è sua abitudine girare nel vecchio e inutilizzato condotto romano di riscaldamento che passa sotto i pavimenti del castello, un pò perchè certe cose gli sembra di saperle e sentirle, non sa perchè. Fino al giorno in cui incontrerà qualcuno che gli spiegherà molte cose.
Anche su internet sono tutti più che entusiasti della saga, i cui libri sono stati nella lista dei libri più venduti molte volte negli anni '70 e '80!

1. La grotta di cristallo
2. Le grotte nelle montagne
3. L'ultimo incantesimo

Vi metto i link dei libri in inglese qua sotto, nel caso che qualcuno li preferisse nella lingua originale, eccoli qua in una nuova edizione di quest' anno della Hodder & Stoughton:

Ecco i Kindle in inglese:

 
x Kindle: Primi 4 insieme


Al Ciclo di Merlino segue anche il ciclo arturiano, tanto che in inglese spesso li ho trovati tutti elencati sotto "Saga arturiana"! Sono due volumi:
1. Il giorno fatale
2. Il principe e il pellegrino

In inglese:


Buon Merlino a tutti e buona lettura!


Aggiornamento 21/06/12
Ho appena finito il primo libro, La grotta di cristallo! Mi è piaciuto, anche se verso i 3/4 del libro mi sono un pò arenata tra i dettagli delle battaglie. Molto bella la storia, anche se questo Merlino sembra non mostrare troppo i propri sentimenti o essere molto freddo, ma l'autrice ce lo aveva già detto a inizio libro. Continuerò a leggere la serie ovviamente.


Aggiornamento 31/07/2012:
Sto leggendo il secondo capitolo ed è bellissimo e coinvolgente, molto più del primo libro!

22/08/2012 Ho finito il secondo libro, non vedo l'ora di iniziare il terzo!
Però è molto triste pensare che un grande fumettista e disegnatore come Sergio Toppi ci ha lasciato!

venerdì 4 maggio 2012

Libri supereroici


Visto The Avengers? Io sì (in 2d ovviamente) e l'ho trovato davvero divertente e un bel film! Ho raggranellato libri a tema supereroico, ed eccoli qua!


Immagine di copertina dal sito Anobii.




- Noi siamo i vendicatori. Una raccolta appena uscita sui Vendicatori (Avengers), che raccoglie le migliori storie e descrive i nostri eroi.




- La fisica dei supereroi di James Kakalios. L'unico libro di fisica che mi abbia mai appassionato! Li avessero fatti così i libri del liceo! Scritto da un professore universitario che veramente a lezione insegna fisica con questi esempi!


- Tutti i miei amici sono supereroi di Andrew Kaufman. Dei supereroi "non supereroi"! Ecco la recensione presa da Amazon: 
"Come riuscire a farvi vedere da una donna per la quale sembrate diventati improvvisamente invisibili? Tom, in volo su un aereo per Vancouver, sta tentando per l'ennesima volta di risolvere questo problemino tecnico. La donna che non lo vede più - ormai da sei mesi - è seduta accanto a lui. Ed è sua moglie. Tom è sfiduciato sulle sue possibilità di riuscita, si sente un mediocre, soprattutto perché è circondato da esseri piuttosto speciali. Da qualche anno infatti frequenta l'ambiente dei supereroi di Toronto. Questi non hanno molto a che spartire con i classici supereroi muscolosi e buonisti. Nessuno di loro ha un'identità segreta. Pochi indossano un costume. Ma tutti hanno il loro inimitabile superpotere. Si tratta, a dirla tutta, di poteri vagamente bizzarri, come si intuisce dal nome di alcuni di loro: il Bradipo, la Presenzialista, l'Ospite, Una Notte E Via, il Consolatore. La stessa moglie di Tom è una supereroina, la Perfezionista, ma l'incantesimo lanciatole il giorno delle nozze da un suo ex, Ipno, le impedisce di vedere Tom. Convinta che lui l'abbia abbandonata, ha deciso di trasferirsi a Vancouver. Quando l'aereo toccherà terra, userà i suoi poteri per chiudere per sempre con il passato. Tom ha pochissimo tempo per provare a riconquistarla. Ce la farà, senza superpoteri? Un tributo all'amore, ambientato in un universo di supereroi strampalati, i cui superpoteri diventano categorie per esplorare manie, fissazioni e debolezze dell'uomo moderno."


- Lo spacciatore di fumetti di Pierdomenico Baccalario. Libro per ragazzi che ha avuto un notevole successo. Ecco la recensione presa da Amazon:
"Un palazzo scrostato nel centro di Budapest, una famiglia in frantumi, una scuola che nega ai ragazzi il diritto al futuro: questa è la sua vita, ma Sándor non ci sta. Non esiste forse un mondo dove la meschinità è messa al bando e il coraggio è premiato? Un mondo dove è possibile vendicare i torti, sconfiggere il crimine, punire i cattivi, difendere la libertà? Si che esiste, ma per Sándor e i suoi amici, nell'Ungheria schiacciata dagli ultimi colpi di coda del regime, è un mondo proibito: è quello dei supereroi, Batman, Spider-Man, i Fantastici Quattro, Freccia Nera... E allora Sándor decide: seminerà briciole di libertà e di giustizia intorno a sé, costi quel che costi. Spaccerà fumetti, e si metterà al passo con i supereroi che da sempre camminano al suo fianco, sentinelle invisibili della sua fantasia. Vivrà un'altra vita, segreta e spericolata, fino al giorno in cui un vento nuovo inizierà finalmente a soffiare."


 


martedì 1 maggio 2012

99 film e 90 libri classici da leggere per chi ha fretta! Divertendoci con Henrik Lange!

Tempo fa una mia amica mi regalò un libro: 90 classici da leggere per chi ha fretta. è un libro meraviglioso! In pratica non hai mai letto Moby Dick? Adesso puoi leggere in 4 splendide vignette l'inizio, lo svolgimento e la fine! Attratti dal divertentissimo tratto ironico di Henrik Lange e dai suoi illuminanti testi (qualche testo deve essere anche di Thomas Wengelewski), scopriamo e riscopriamo libri che abbiamo letto e amato, libri che non abbiamo mai avuto il coraggio di iniziare o finire, il libro di cui avevamo voglia di sapere il finale! E troviamo così anche che quel determinato classico non fa per noi, che siamo contenti di leggerlo in fretta, o un altro che dobbiamo assolutamente leggere. Personalmente ho scoperto anche un sacco di classici di cui non conoscevo l'esistenza.
Libro perfetto per chi ama leggere i classici e per chi vorrebbe ma non ha tempo o "ha smesso"!
Stesso discorso per 99 film classici da vedere per chi ha fretta!



Ed ecco che ne scopro altri in inglese!! Ma aspettate, divertente! Nel mondo anglosassone viene evidenziato l'autore  e da noi l'illustratore! Come mai? Un motivo c'è...
Illuminante questo articolo in inglese http://www.masterandmargarita.eu/en/05media/lange.html
Allora scopriamo che Lange ha scritto 80 classici da leggere per chi ha fretta da solo, poi ne sono usciti 90 col nome anche di Thomas Wengelewski! 99 film classici da vedere per chi ha fretta è disegnato ma non scritto da Lange (o così sembra), mentre poi Wengelewski ha continuato la serie senza Lange (con 99 inventions for people in a hurry e World history for people in a hurry). Ma non credo che senza Lange siano la stessa cosa!
Quindi 99 classic tv series for people in a hurry chi lo ha scritto/disegnato? Dalle (poche) informazioni online direi disegni sempre Lange, testi Wengelewski o in collaborazione.

Aiutandoci con Wikipedia (svedese), google traduttore e il sito Satirarkivet scopriamo che Henrik Lange, nato nel 1972, è un fumettista e illustratore autodidatta che ha pubblicato circa 10 libri a fumetti e diversi libri per bambini. Lange scrive per Gothenburg post, Daily News, Kamratposten, e altre riviste svedesi. Hobby: raccogliere i funghi "gallinacci".
E improvvisamente vorremmo tutti sapere lo svedese per leggere le altre sue vignette!

PS: Interessante anche questo sito in inglese che parla di Henrik Lange e dei suoi libri: Grandagency.